Learning Space

A self-learning tool

Italiano

I pici? Non sono dei semplici spaghetti! 4 I pici? Non sono dei semplici spaghetti!

The story

I pici? Non sono dei semplici spaghetti!

Montepulciano ha un’importante tradizione gastronomica che si lega a quella della Toscana. Il piatto più importante e forse più rappresentativo di questa tradizione sono sicuramente i pici, poco conosciuti al di fuori di queste terre e forse proprio per questo capaci di preservarsi fedelmente nei secoli.

I pici sono una pasta lunga, simile agli spaghetti, ma che si fa a mano e dunque ha forma più grossolana e porosa … potete dunque immaginare quanto tempo occorra per preparare i pici e, per questo, qualcuno oggi li fa a macchina: il risultato finale ed anche il sapore sono ovviamente molto diversi!

I condimenti dei pici rimangono comunque quelli della tradizione: aglione (una salsa di pomodoro appena rosolata con molto aglio), ragù di qualsiasi carne (dalla cacciagione a quella degli animali da cortile), cacio e pepe, briciole (molliche di pane rosolate nell’olio con abbondante peperoncino).
Come si diceva, la preparazione e il consumo dei pici ha radici profonde nella storia di Montepulciano e qualcuno racconta che risalga addirittura al tempo degli Etruschi. Oggi i pici sono considerati una pietanza pregiata, da proporre anche al turista più raffinato, ma un tempo erano un piatto povero, preparato e mangiato esclusivamente dai contadini.

La tradizione dei pici è molto forte a Montepulciano e nei dintorni, dove, soprattutto nel periodo estivo, vengono organizzate molte sagre in cui i pici la fanno da padrone. Durante le sagre vi potrebbe capitare non solo di assaggiare questo piatto prelibato, ma anche di partecipare a corsi gratuiti in cui le massaie del posto vi insegneranno a prepararlo.  

Pici? Not just some spaghetti!

Montepulciano has a great culinary tradition, tightly linked to the Tuscan one. The most important  dish and possibly also the most representative of this tradition, is “pici”. Since this dish is not very famous outside Montepulciano area, it has been able to keep itself unchanged through the centuries.
The pici is a kind of long pasta, similar to spaghetti, but hand-made and for this reason it is rougher and more porous… it is easy to imagine how long it takes to prepare the pici, and this is why today they are usually industrially produced: the final product and its taste are obviously a whole different thing!

Pici are served with different traditional sauces: aglione (a tomato sauce with a lot of garlic), meat sauce, (from fowl to courtyard animal meat),  cacio e pepe, briciole (with fried breadcrumbs and hot pepper).

As we were saying, pici have deep roots in the history of Montepluciano and some say they go back to the Etruscan times. Today the pici are considered to be an exquisite dish, meant for the most refined tourists, but back in time it was a poor meal, cooked and eaten only by peasants. The pici’s tradition is deeply rooted in Montepulciano and in the surrounding areas where, in summertime, people can find many feasts related to this dish. During these festivals, you might not only taste some delicious pici, but also take part to free courses in which local housewives teach you to prepare them.

In English In native Change city and language Go to TellMeAStory website

Developed by: Neo Media